Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - puntoEuropa

 
 
 
 
 

Smart Specialisation

Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente (RIS3)  della Provincia autonoma di Trento.

Il 30 giugno 2014 la Giunta provinciale ha approvato la Strategia di Smart Specialisation della Provincia autonoma di Trento (vd allegato)

Contesto

Il processo per la definizione della Strategia di Ricerca e Innovazione per la Specializzazione Intelligente è stato avviato sul territorio provinciale in coerenza con i principali documenti comunitari di riferimento quali la “Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”, l’iniziativa faro “Unione per l’Innovazione” (COM(2010) 546), la Comunicazione della Commissione europea su “Regional Policy contributing to Smart Growth in Europe” (SEC(2010) 1183), nonché le proposte di Regolamento riguardanti la futura Politica di Coesione ed i relativi strumenti strutturali dell'UE per la fase di programmazione 2014-2020.

Tale strategia di “Specializzazione Intelligente”, si pone come obiettivo quello di identificare le risorse e le caratteristiche specifiche della Provincia, evidenziare i vantaggi competitivi e riunire le risorse e i soggetti coinvolti intorno a una visione del futuro basata sull’eccellenza.

Inoltre, la definizione di una Strategia di Specializzazione Intelligente da parte delle Regioni e delle Provincie Autonome rappresenta una condizione necessaria per l’utilizzo e la possibilità allocare i finanziamenti europei del prossimo periodo di programmazione, in relazione agli obiettivi «1. Ricerca, Innovazione e Sviluppo Tecnologico» e «2. Tecnologie per l’informazione e la comunicazione» del quadro strategico comunitario.

A livello nazionale il percorso per definire un documento di Specializzazione Intelligente regionale e quindi poi, nazionale, è stato definito nei dettagli nel documento "Metodi e obiettivi per un uso efficace dei Fondi comunitari 2014 - 2020”.

Cosa caratterizza la RIS3

Le strategie di ricerca e innovazione nazionali e regionali di specializzazione intelligente sono programmi di trasformazione economica integrati e basati sul territorio che svolgono cinque azioni importanti:

·        Incentrano il sostegno della politica e gli investimenti su fondamentali priorità, sfide ed esigenze di sviluppo basato sulla conoscenza a livello nazionale e regionale.

·        Valorizzano i punti di forza, i vantaggi competitivi e il potenziale di eccellenza di ogni paese o regione.

·        Supportano l’innovazione tecnologica basata sulla pratica e promuovono gli investimenti nel settore privato.

·        Assicurano la piena partecipazione dei soggetti coinvolti e incoraggiano l’innovazione e la sperimentazione.

·        Sono basati su esperienze concrete e includono validi sistemi di monitoraggio e valutazione.

Il processo che ha portato alla definizione della Strategia di specializzazione intelligente del Trentino ha coinvolto a partire dal 2013 le strutture provinciali competenti per le tematiche affrontate all’interno della strategia.

Calendario e materiale degli incontri

Dal 21 ottobre al 11 dicembre 2013

Incontri con rappresentanti del sistema della ricerca e innovazione

-         definizione piano, questionario rilevazione R&I,  raccolta e validazione dati, preparazione focus tematici.

Dal 29 novembre al 17 dicembre 2013

Presentazione alla nuova Giunta Provinciale (XV legislatura) delle aree di specializzazione emerse - meccatronica, energia e ambiente, qualità della vita e agrifood - dell’approccio progettuale e dello stato di avanzamento della definizione della strategia

Dal 17 dicembre 2013 al 6 febbraio 2014

Presentazione ai rappresentanti del sistema economico-produttivo delle evidenze emerse dall’analisi sulle aree di specializzazione emerse e sulle priorità tematiche

-         presentazione contenuti e modalità̀ organizzative/qualificazione referenti Focus Group

Dal 19 dicembre 2013 al 28 gennaio 2014

Presentazione ai Dirigenti Generali della PaT delle evidenze emerse dall’analisi in corso sulle  aree di specializzazione e sulle priorità tematiche

Avvio percorso Focus Group (da febbraio 2014)

Nel corso di due settimane con questi primi incontri, strutturati secondo la metodologia dei Focus Groups, più di 150 attori dei diversi settori e portatori di competenze e visioni concrete sulle quattro aree di specializzazione, hanno potuto  - a partire dalla proposta iniziale - individuare punti di forza e soprattutto indicare criticità a miglioramento della strategia da implementare per la realizzazione di quanto pianificato.

Al termine degli incontri i contributi dei lavori sono stati raccolti e implementati nei materiali di lavoro per definire le quattro aree e il metodo di lavoro.  Sono previsti ulteriori incontri e un coinvolgimento duraturo nel corso dell’implementazione della Strategia nella fase di monitoraggio e valutazione in itinere nei prossimi anni. 

 
per saperne di più
Allegati dei Focus Group
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy