Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - puntoEuropa

 
 
 
 
 

Commissione europea - Programma di lavoro 2013

La Commissione europea ha reso noto il proprio programma di lavoro 2013 con le principali iniziative che saranno presentate nel 2013 e nella prima parte del 2014. Il programma di lavoro indica annualmente come la Commissione intenda tradurre in pratica, in una prospettiva pluriennale, le proprie priorità politiche per consentire alle parti interessate e alle altre istituzioni dell'UE di pianificare la loro collaborazione con la Commissione. Il programma di lavoro per il 2013 illustra quella che potrebbe essere la fisionomia a lungo termine dell’Unione nei settori chiave, riepiloga le lacune attuali e spiega come la Commissione intende affrontare queste sfide. Dando priorità alle iniziative giuste, l’UE può contribuire alla crescita e alla creazione di posti di lavoro e avvicinarsi gradatamente alla sua visione a lungo termine.

Di seguito si segnalano le principali priorità del programma di lavoro della Commissione europea per il 2013:

- realizzare un'unione economica e monetaria effettiva: nuovi atti legislativi per rafforzare la stabilità, la trasparenza e la tutela dei consumatori nel settore finanziario, basati in particolare sul progetto di unione economica e monetaria effettiva;

- promuovere la competitività attraverso il mercato unico e la politica industriale: iniziative volte a ridurre i costi per le imprese in settori quali l'IVA e la fatturazione, a rimuovere gli ostacoli alla competitività e a promuovere i principali settori di crescita attraverso partenariati pubblico-privato per la ricerca;

- connect to compete (collegare per competere): costruire oggi le reti di domani: potenziare le reti liberalizzando il settore dell'energia, incentivando gli investimenti in infrastrutture come la banda larga e modernizzando i trasporti e la logistica in Europa;

- orientare la crescita a favore dell'occupazione: inclusione e eccellenza: fornire un sostegno concreto ai disoccupati, ad esempio attraverso i servizi di collocamento pubblici, e fare in modo che l'UE si adoperi con il massimo impegno per favorire l'inclusione sociale;

- utilizzare le risorse dell'Europa per promuovere la competitività: conferire alla prospettiva a lungo termine, così importante per la crescita sostenibile, un quadro su energia e cambiamenti climatici fino al 2030 e intraprendere azioni mirate riguardanti la qualità dell'aria e i rifiuti;

- costruire un'Europa sicura: promuovere la giustizia con l'istituzione di una procura europea per tutelare gli interessi finanziari dell'Unione, la sicurezza attraverso la lotta contro il traffico di armi da fuoco e la cittadinanza grazie all'anno europeo dei cittadini;

- sfruttare la nostra influenza: l'Europa come attore globale: promuovere i nostri interessi e i nostri valori attraverso una nuova generazione di accordi commerciali e un'azione mirata nel nostro vicinato e perseguire gli obiettivi di sviluppo del millennio in qualità di partner principale della cooperazione allo sviluppo.

 
 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy